Acquedolci, arriva in ospedale in preda a un’emorragia: donna muore poco dopo le dimissioni

Una donna di 48 anni è morta nella serata di sabato scorso nella sua abitazione di Acquedolci, in provincia di Messina: la 48enne era stata dimessa poco prima dall’ospedale.

Ospedale
Ospedale (Catanialive24.it)

Era arrivata in ospedale con un’emorragia, dopo qualche ora era stata dimessa, ma è deceduta poco più tardi nella sua abitazione. Questo quanto accaduto ad una donna di 48 anni di Acquedolci, centro della provincia di Messina, nei giorni scorsi.

I familiari della 48enne hanno sporto denuncia ai carabinieri ed è stata aperta un’inchiesta dalla Procura di Patti che ha poi disposto l’esame autoptico sulla salma per determinare se vi siano responsabilità sulla morte della donna. I risultati dell’autopsia faranno luce sulla vicenda.

Acquedolci, torna a casa dopo essere stata dimessa dall’ospedale: muore donna di 48 anni

Ambulanza
Ambulanza (Catanialive24.it)

Una donna di 48 anni è morta lo scorso sabato, 23 dicembre, all’interno della sua abitazione di Acquedolci, piccolo comune della provincia di Messina, a poche ore dalle dimissioni dall’ospedale.

La 48enne, stando a quanto ricostruito dagli inquirenti, come riferiscono alcune fonti locali e la redazione di Fanpage, soffriva di fibrosi cistica e nel pomeriggio di sabato scorso si era sentita male. I sanitari del 118, intervenuti sul posto, l’avevano trasportata in ambulanza presso l’ospedale di Sant’Agata di Militello, dove le era stata riscontrata un’emorragia.

Dopo le cure e le visite del caso, i medici avevano deciso per le dimissioni. Una volta rientrata nel suo appartamento, però, poco dopo, la donna è stata colta da un malore ed è deceduta per cause ancora in fase di accertamento.

Disposta l’autopsia

In seguito al decesso, la famiglia della 48enne ha denunciato l’accaduto ai carabinieri presentando un esposto alla Procura della Repubblica di Patti che ha deciso di aprire un fascicolo d’inchiesta contro ignoti sequestrando la salma e sospendendo la celebrazione delle esequie che erano state già fissate per martedì. L’autorità giudiziaria ha, difatti, stabilito l’esame autoptico sulla salma che è stato eseguito nei giorni scorsi. Presente all’autopsia anche il perito di parte Giuseppe Caruso, medico legale catanese.

Saranno i risultati dell’autopsia, che arriveranno nelle prossime settimane, e le indagini degli inquirenti a stabilire le cause della morte della donna ed accertare eventuali responsabilità.

Impostazioni privacy