Agrigento, 80enne trovata morta nel suo appartamento con una ferita alla testa: è giallo

Una donna di 80 anni è stata trovata morta ieri all’interno della sua abitazione di Agrigento: sul caso sta indagando la Polizia di Stato.

Polizia
Polizia (Catanialive24.it)

Sotto choc la comunità di Agrigento. Nella giornata di ieri, una donna di 80 anni è stata trovata priva di vita all’interno della sua abitazione, nel centro del capoluogo di provincia. A permettere il ritrovamento sono stati alcuni vicini che hanno lanciato l’allarme.

Presso l’appartamento sono arrivati, dunque, una squadra dei vigili del fuoco e gli agenti della Polizia di Stato che, forzata la porta d’ingresso, hanno fatto la tragica scoperta. Da quanto appurato sino ad ora, non è esclusa l’ipotesi di un tentativo di rapina culminato nel sangue.

Agrigento, donna di 80 anni trovata morta in casa: indaga la Polizia

Polizia
Polizia (Catanialive24.it)

Nella giornata di ieri, martedì 2 gennaio, una donna è stata trovata morta in casa ad Agrigento. Si tratta di Concetta Conti, 80enne che viveva in un appartamento di via Gamez, nel centro del capoluogo di provincia siciliano.

L’allarme, secondo quanto scrivono alcune fonti locali tra cui la redazione de La Sicilia, è scattato quando alcuni vicini hanno contattato le forze dell’ordine, preoccupati di non vedere ormai da alcuni giorni l’anziana. Ricevuta la segnalazione, è stata inviata una squadra dei vigili del fuoco, giunta sul posto insieme alla Polizia di Stato.

Una volta entrati nell’abitazione, i pompieri e le forze dell’ordine hanno rinvenuto il corpo senza vita della donna riverso sul pavimento del soggiorno con una profonda ferita alla testa. Immediatamente sono scattate le indagini per stabilire con precisione le cause della morte dell’anziana.

Ipotesi rapina finita nel sangue

Gli investigatori, dopo i primi accertamenti, non escludono che possa essersi trattato di un tentativo di rapina in casa finito nel sangue. Alcune stanze sarebbe state, difatti, trovate a soqquadro, mentre la porta d’ingresso danneggiata.

Sulla salma è stata disposta l’autopsia dall’autorità giudiziaria, che verrà eseguita nei prossimi giorni, mentre gli agenti hanno acquisito i filmati delle telecamere di sorveglianza installate in zona che potrebbero fornire ulteriori dettagli sul drammatico episodio.

La notizia del ritrovamento del cadavere dell’80enne ha letteralmente gettato nello sconforto l’intera comunità di Agrigento.

Impostazioni privacy