Aria condizionata in auto, non accenderla sempre: hai mai notato questa cosa?

L’aria condizionata in auto è una tentazione fortissima che sia estate o inverno, ma in realtà il suo utilizzo andrebbe ponderato e non solo per questioni di consumo benzina. C’è un altro aspetto che forse non avete mai notato

Interno auto
Auto condizionata auto, cosa comporta – CataniaLive24.it

L’aria condizionata nell’automobile rappresenta un lusso moderno irresistibile, tuttavia, come tutto nella vita, ha un prezzo. Sebbene offra un sollievo benvenuto durante i mesi più caldi e un calore speciale in quelli invernali, questa può infatti influire abbastanza sui consumi di carburante e non solo. Comprendere questo equilibrio tra comfort e efficienza, pertanto, è essenziale per gli automobilisti consapevoli.

Quel che non tutti potrebbero sapere è che quando si attiva l’aria condizionata in auto si verifica non solo un aumento dei consumi di carburante, ma anche una leggera diminuzione delle performance complessive del veicolo. Ebbene sì: l’aria condizionata incide anche sulle prestazioni del veicolo. Spesso si crede che il peso vada a gravare soprattutto sulla benzina o in generale il carburante, ma in realtà c’è quest’altro lato della medaglia da valutare.

Aria condizionata in auto, non solo consumo benzina

aria condizionata in auto
Aria condizionata in auto, cosa sapere – CataniaLive24.it

Questo fenomeno è il risultato di una redistribuzione della potenza generata dalla combustione del motore termico. Invece di essere interamente dedicata a spingere le ruote motrici, una parte di questa è deviata per alimentare il sistema di condizionamento dell’aria. Il risultato diretto di questo processo è un incremento dei consumi di carburante come già accennato, poiché una quota della potenza del motore è impiegata per alimentare l’aria condizionata anziché per la propulsione. In più, parallelamente, soprattutto durante le accelerazioni, un cambio prestazione.

Perché impatta anche sulle prestazioni del veicolo

Si può avvertire in questo frangente un leggero rallentamento della spinta del motore quando si schiaccia sull’acceleratore, poiché come detto una parte della potenza è dirottata altrove. Se in passato avete dunque avuto la sensazione di rallentamento durante l’uso dell’aria condizionata, non si è trattata di un’impressione ma di un fatto concreto nonché conseguenza naturale di questo processo.

Non è un problema che deve allarmare logicamente, tuttavia, se si è particolarmente attenti a massimizzare l’efficienza del carburante, è consigliabile utilizzare l’aria condizionata in modo oculato. Limitare l’uso del condizionatore per esempio in autostrada o in condizioni climatiche più miti può contribuire a mitigare l’impatto. Spendete di meno e arrivate prima. Il perfetto equilibrio. Ma se le temperature sono proprio irresistibili, in una direzione o nell’altra, accendete e basta.

Impostazioni privacy