Home Cronaca Assalto alla CGIL, arrestato leader catanese di Forza Nuova

Assalto alla CGIL, arrestato leader catanese di Forza Nuova


Redazione

Applicate cinque misure cautelari nei confronti di persone che lo scorso 9 ottobre parteciparono all'assalto alla sede CGIL a Roma.

CGIL

La Digos della Questura di Roma ha applicato cinque misure cautelari nei confronti di altrettante persone che si ritiene abbiano preso parte all’assalto alla sede della Cgil il 9 ottobre, durante una manifestazione No Green pass.

Ad emettere le misure cautelari il gip di Roma su richiesta della Procura capitolina.

Nei guai, adesso, ci sarebbe anche il leader catanese di Forza Nuova.

Nel procedimento si ipotizzano i reati di devastazione e saccheggio.

In particolare due persone sono finite agli arresti domiciliari e per altre tre è scattato l’obbligo di dimora.

Tra le persone raggiunte da misura, come detto poco sopra, anche il leader catanese di Forza Nuova, protagonista anch’egli dei fatti del 9 ottobre alla Cgil.

COS’E’ SUCCESSO IL 9 OTTOBRE 2021

Durante una protesta no Green Pass, i manifestanti hanno occupato la sede CGIL di Roma.

Un corteo non organizzato, a cui hanno aderito diversi esponenti di Forza Nuova, protagonisti scontri e cariche con la Polizia, costretta a sparare lacrimogeni e acqua dagli idranti per disperdere i violenti.

Un vero e proprio inferno, dunque, svoltosi nel pieno centro della capitale.

Oggi, l’esecuzione delle misure cautelari su ordine della Procura di Roma: tra i destinatari del provvedimento, c’è il leader di Forza Nuova.

Potrebbero interessarti

Catania Live