Home Salute e Benessere Covid, Sicilia in giallo da lunedì

Covid, Sicilia in giallo da lunedì


Daniele D'Alessandro

La Sicilia, insieme a Lombardia, Piemonte e Lazio, diventerà zona gialla a partire da lunedì: cosa cambierà per gli abitanti dell'Isola?

Covid Sicilia

Non si arresta la crescita dei contagi da Covid-19 in tutta Italia.

I dati preoccupano sempre più, con diverse Regioni che a partire dall’inizio della prossima settimana diverranno zona gialla.

Tra di esse vi è anche la Sicilia, la quale insieme a Lombardia, Piemonte e Lazio, cambierà colore.

Decisione ormai presa e confermata: si aspetta soltanto l’ordinanza del Ministro della Salute che sancisca il cambio di fascia.

Le quattro regioni sopracitate, dunque, andranno a far compagnia a Liguria, Marche, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Calabria e alle Province autonome di Trento e Bolzano (tutte gialle dalla settimana ancora precedente) per un totale di 11 regioni italiane in zona gialla.

COSA CAMBIA

Cosa cambierà, quindi, per i siciliani?

Il passaggio dalla zona bianca a quella gialla non produrrà modifiche sostanziali, stando agli ultimi aggiornamenti normativi delle scorse ore.

Permarrà in Sicilia l’obbligo della mascherina FFP2 all’aperto, anche se la misura era già prevista per tutto il territorio, comprese le zone in fascia bianca.

L’uso dei dispositivi di protezione è stato esteso in tutta Italia visto che per accedere a mezzi pubblici, treni, aerei, cinema, teatri sarà necessario indossare la suddetta mascherina.

Ciò fino al termine dello stato di emergenza, al momento fissato per il 31 marzo.

Fino al termine dello stato di emergenza, il decreto Natale prevede inoltre l’estensione dell’obbligo di Green Pass rafforzato – per vaccinati o guariti – alla ristorazione per il consumo anche al banco in bar e ristoranti.

Obbligo di Super Green Pass previsto anche al chiuso per piscine, palestre e sport di squadra, ma anche per musei e mostre.

Lo stesso dicasi per i centri benessere, centri termali (salvo che per livelli essenziali di assistenza e attività riabilitative o terapeutiche), parchi tematici e di divertimento, per centri culturali, centri sociali e ricreativi (esclusi i centri educativi per l’infanzia) al chiuso e per sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò.

MUSUMECI CONFERMA

Anche la Sicilia, come ho anticipato nei giorni scorsi, entra in fascia gialla. Rispetto a un anno fa e nonostante la massa enorme di contagi, potrebbe apparire una minima restrizione. Ma io voglio fare ancora appello a tutti i siciliani: è tempo di rispettare le regole che conosciamo da due anni. I nostri cittadini hanno mostrato di essere responsabili, lo conferma l’aumento delle vaccinazioni in questi ultimi giorni. Attenzione, quindi, alla serata di oggi. Possiamo vivere la nostra socialità serenamente: basta farlo con accortezza“.

Queste le dichiarazioni del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, dopo la decisione adottata dal ministro della Salute e comunicata al governatore dell’Isola.

Potrebbero interessarti

Catania Live