Home Dentro Catania FOTO|Largo Aquileia nel degrado e abbandono: interviene il consigliere Cardello

FOTO|Largo Aquileia nel degrado e abbandono: interviene il consigliere Cardello


Redazione

Andrea Cardello interviene lamentando la condizione in cui versa il Largo Aquileia: a pochi passi da Corso Italia

Cardello

Andrea Cardello, consigliere del II municipio, torna a parlare della condizione di degrado e abbandono della città di Catania. In particolare, del Largo Aquileia. Lamentando il disinteresse da parte dell‘amministrazione comunale. Valorizzando, invece, l’impegno delle associazioni di volontari per mantenere il decoro dello spazio.

Andrea Cardello:

“L’unica cosa certa su Largo Aquileia è che se non ci pensano le locali associazioni di volontari, a garantire la cura e il decoro dello spazio verde, a pochi passi dal Corso Italia, non ci pensa nessuno. Meno di tutti proprio quell’amministrazione comunale che ha ricevuto tantissime segnalazioni da parte del sottoscritto”.

Queste le parole del consigliere del II municipio Andrea Cardello che prosegue: “ Con tanti volontari abbiamo portato avanti un progetto di sviluppo dell’area pedonale. L’obiettivo principale è quello di dare nuova vita al Largo Aquileia. Semplici cittadini che hanno moltiplicato gli sforzi per proseguire tutte le attività di decoro e valorizzazione dell’area. Sfortunatamente- prosegue Cardello- il totale disinteresse dell’amministrazione comunale porta ora a quei risultati che sono sotto gli occhi di tutti: le sterpaglie hanno invaso i marciapiedi, la gente è costretta a camminare ai bordi della strada, l’arredo urbano vandalizzato non è mai stato sostituito e il rischio incendi è più evidente che mai”. Altro nodo irrisolto riguarda la pubblica illuminazione. Alcuni anni fa, all’interno di Largo Aquileia, furono rimossi otto pali della luce ed ora ne resta appena uno funzionante. Troppo poco se si considera l’ampia zona. 

Leggi anche:

II Municipio di Catania buche e parcheggio selvaggio ostacolano la viabilità

Andrea Cardello, il consigliere di “Picanello-Ognina-Barriera- Canalicchio” interviene sulla questione della viabilità del II Municipio di Catania. E, in particolare, sugli elementi che la ostacolano, quali: buche, avvallamenti, traffico e parcheggio selvaggio.

Le parole di Andrea Cardello:

“In un territorio come il nostro-afferma il consigliere Andrea Cardello- il nodo mobilità è una questione atavica, al centro di moltissime segnalazioni da parte di pendolari e commercianti letteralmente esasperati. Viale Vittorio Veneto, via Milano, via Duca degli Abruzzi, viale Africa sono solo alcune strade dove muoversi a piedi o in auto è assolutamente un’impresa. Tante le segnalazioni e le lamentele dei cittadini a cui non seguono mai risposte concrete da parte dell’amministrazione comunale. Ed oggi i nodi vengono tutti al pettine”.

A questo, non dimentichiamo anche la questione legata al parcheggio selvaggio. Con strisce pedonali, marciapiedi e scivole per disabili che diventano ulteriori spazi dove lasciare la propria auto. “Bisogna potenziare i controlli-prosegue Cardello- ma, contemporaneamente, attivare una serie di iniziative che non si limitino esclusivamente ad una politica repressiva fatta solo di multe e sanzioni. Serve, invece, un piano programmatico dove siano ascoltate le proposte dei commercianti e dei locali comitati cittadini”.

CLICCA QUI PER LA FOTOGALLERY

Potrebbero interessarti

Catania Live