Home Dal resto della Sicilia Irregolarità e prodotti non conformi: sequestrati 10 mila articoli a Siracusa

Irregolarità e prodotti non conformi: sequestrati 10 mila articoli a Siracusa


Redazione

Gli uomini delle Fiamme Gialle stanno vagliando ogni indizio in loro possesso utile per ricostruire la catena commerciale di approvvigionamento di questi prodotii

sequestrati

Sequestrati oltre 10 mila articoli non conformi ai requisiti prescritti dalle norme vigenti.

Questo è l’esito dell’attività in materia di contraffazione marchi e sicurezza prodotti dei finanzieri del Comando Provinciale di Siracusa.

Le operazioni di servizio, eseguite dai Baschi verdi del Gruppo di Siracusa, diretti dal Cap. Giovanni Statello, rientrano nel più ampio dispositivo di controllo economico del territorio ordinato dal Comandante Provinciale di Siracusa, Colonnello Lucio Vaccaro.

I controlli e i provvedimenti

Le Fiamme Gialle hanno controllato due esercizi commerciali gestiti, nel comune di Siracusa, da soggetti di nazionalità cinese. Nel corso dell’ispezione, sequestrati amministrativamente oltre 4 mila prodotti privi del marchio “CE”. Nonché altro materiale sprovvisto delle caratteristiche informative minime per i consumatori previste dal Codice del Consumo.

Sequestrati, inoltre, oltre 6 mila giocattoli e articoli per le feste recanti marchi e loghi contraffatti di noti personaggi dei cartoni animati amati dai bambini. Alcuni di questi giocattoli erano pronti per essere immessi nel circuito commerciale in danno della salute dei consumatori. Soprattutto dei più piccoli, in quanto riportanti una marcatura CE contraffatta.

Nel corso dell’attività ispettiva, individuata un’addetta alle vendite sprovvista di regolare contratto di lavoro, dunque intenta a prestare la sua attività totalmente “in nero”. Il datore di lavoro, sanzionato amministrativamente con l’irrogazione della maxi-sanzione che va da un minimo di 1.800,00 euro ad un massimo di 10.800,00 euro.

I responsabili dei due esercizi commerciali sono stati denunciati alla locale Procura della Repubblica per il reato di vendita di prodotti industriali con segni mendaci nonché alla Camera di Commercio di Siracusa per le violazioni amministrative prescritte dal Codice del Consumo e della Marcatura CE.

Gli uomini delle Fiamme Gialle stanno al momento vagliando ogni indizio in loro possesso utile per ricostruire la catena commerciale di approvvigionamento di detti prodotti in elusione delle norme poste a tutela della salute della collettività nonché per individuare gli opifici di produzione degli articoli per feste e giocattoli destinati ad essere immessi sul mercato con segni mendaci.

L’operazione di servizio testimonia il ruolo strategico del Corpo della Guardia di Finanza nel contrasto di ogni forma di illecito nello specifico settore, finalizzato alla tutela di un bene primario qual è la salute del consumatore.

Potrebbero interessarti

Catania Live