Home Hinterland e provincia Lesioni personali aggravate, minacce, atti persecutori: arrestato 43enne

Lesioni personali aggravate, minacce, atti persecutori: arrestato 43enne


Redazione

Si tratta di un uomo che era attivamente ricercato a causa di un ordine di carcerazione nei suoi confronti

vicina

Eseguito un ordine di carcerazione, da parte degli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Adrano, nei confronti di un uomo di 43 anni. Dovrà espiare la pena di due anni, quattro mesi e dieci giorni.

Si tratta di un uomo, arrestato, che era attivamente ricercato proprio a causa dell’Ordine emesso nei suoi confronti. Rintracciato, poi, dalle pattuglie nel vicino comune di Bronte. Dove alloggiava in un B&B.

Gli agenti hanno eseguito un provvedimento emesso dalla Procura della Repubblica al Tribunale Ordinario di Torino, a seguito della condanna definitiva dell’uomo e del rigetto del richiesto beneficio delle misure alternative alla detenzione.

La condanna definitiva irrogata è relativa a reati contro la persona. Che vanno dalle lesioni personali aggravate, alle minacce, agli atti persecutori, tutti consumati tra il duemiladiciotto ed il duemiladiciannove.

Leggi anche:

Pusher beccato in flagranza: arrestato

Arrestato in flagranza di reato un 41enne catanese. Gravemente indiziato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

La misura, eseguita dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Catania Piazza Dante.

La vicenda

Nell’ambito di un servizio di contrasto all’illegalità diffusa i Carabinieri, nel transitare in una strada del quartiere di “San Cristoforo”, hanno captato l’impasse e lo sguardo preoccupato di un uomo. Che parlottava con gli occupanti di un’auto in sosta lungo la strada, proprio davanti al portone di uno stabile.

Sospettando pertanto che fosse in corso una cessione di droga, i militari hanno successivamente bloccato poco più avanti quell’autovettura. Sottoponendo a perquisizione gli occupanti e rinvenendo così nella disponibilità del passeggero una dose di cocaina ed una di marijuana.

In seguito sono quindi ritornati davanti a quel portone. Notando il 41enne entrare in casa con atteggiamento guardingo, mentre un’altra auto si allontanava in tutta fretta.  Hanno quindi proceduto ad una perquisizione personale trovandolo in possesso di alcune dosi di cocaina e di marijuana nonché della somma contante di 860 euro ritenuta provento dello spaccio. Ricerca, estesa anche alla sua abitazione dove è stato rinvenuto anche il materiale idoneo al confezionamento ed un bilancino elettronico di precisione.

Arrestato

Il 41enne associato nel carcere catanese di Piazza Lanza, ove tuttora permane su disposizione dell’Autorità Giudiziaria all’esito dell’udienza di convalida.

Potrebbero interessarti

Catania Live