Mazzarino, giovane madre muore dopo un malore: aperta un’inchiesta

Una giovane madre di soli 23 anni è morta ieri sera all’ospedale di Mazzarino, in provincia di Caltanissetta: qui era stata trasportata dopo un malore nella sua abitazione.

Ambulanza
Ambulanza (Catanialive24.it)

Aveva solo 23 anni, la giovane madre morta ieri sera all’ospedale di Mazzarino, comune della provincia di Caltanissetta, dove era stata trasportata d’urgenza in seguito ad un malore improvviso che l’aveva colta in casa.

A chiamare i soccorsi è stato il marito della 23enne che ha visto la moglie accasciarsi al suolo. I sanitari del 118, dopo vari tentativi di rianimazione, hanno portato la giovane madre in ospedale, dove purtroppo è deceduta poco dopo. Ora la famiglia ha presentato un esposto ritenendo vi siano state delle negligenze nel soccorrere la 23enne. La Procura ha aperto un’inchiesta e stabilito il sequestro della salma.

Mazzarino, malore in casa: giovane madre muore poco dopo l’arrivo in ospedale

Soccorsi
Soccorsi (Catanialive24.it)

Tragedia nel giorno di Santo Stefano a Mazzarino, in provincia di Caltanissetta, dove una ragazza è morta dopo un malore in casa. A perdere la vita Fabiana Alessi, 23enne e madre di un bambino di 3 anni.

Stando a quanto riferito dai familiari della giovane madre, che hanno presentato un esposto, come riportano i colleghi dell’Ansa, Alessia avrebbe accusato un malore improvviso nella sua abitazione ed è crollata sul pavimento. Immediatamente il marito ha contattato il numero unico per le emergenze chiedendo l’intervento dei sanitari.

Presso l’abitazione sarebbe arrivata un’ambulanza non medicalizzata poiché pare che il medico in servizio presso il pronto soccorso fosse l’unico presente. Non potendo lasciare scoperto il presidio, quest’ultimo avrebbe incaricato il collega della guardia medica che, però, secondo quanto raccontato dai parenti della 23enne, sarebbe giunto sul posto dopo più di 30 minuti.

I sanitari del 118 hanno provato a rianimarla in tutti i modi, tentativi andati avanti per oltre un’ora, poi la 23enne è stata caricata in ambulanza e trasportata presso il nosocomio cittadino. Qui, però, non c’è stato nulla da fare: poco dopo l’arrivo, i medici hanno potuto solo dichiararne la morte.

Presentato un esposto dalla famiglia

In seguito al decesso di Alessia, la sua famiglia ha presentato un esposto sostenendo che vi siano state delle negligenze nel soccorrere la giovane. Il pubblico ministero di turno, dunque, ha stabilito il sequestro della salma, che è stata trasferita presso la camera mortuaria dell’ospedale di Mazzarino, per tutti gli accertamenti del caso. A far luce su quanto accaduto sarà, dunque, l’inchiesta aperta dalla Procura della Repubblica di Caltanissetta.

Impostazioni privacy