Home Economia e Lavoro Ok dalla Regione Sicilia per i concorsi: pronti 1500 posti per i giovani

Ok dalla Regione Sicilia per i concorsi: pronti 1500 posti per i giovani


Daniele D'Alessandro

889 saranno in totale i posti riservati ai laureati, mentre 487 andranno ai diplomati. Soddisfatto il presidente Nello Musumeci.

Al via il bando per il premio "Nicholas Green"

La Regione Sicilia ha dato il tanto atteso via libera per l’avvio della stagione dei concorsi, con 1500 posti riservati ai giovani.

537 saranno disponibili per i laureati, che verranno selezionati sulla base di titoli di studio e di una prova scritta, mentre 487 saranno le posizioni riconosciute ai diplomati, i quali dovranno invece superare prove sia scritte che orali, senza che vi sia bisogno di preselezione. Quest’ultima procedura, inoltre, sarà valida anche per altri 52 laureati di vari profili.

Circa migliaia assunzioni riguarderanno i Centri per l’impiego, con contratti che avranno durata indeterminata, mentre sarà la Consip ad assistere la Regione Sicilia durante i vari step concorsuali che si succederanno nel corso della delicata fase di selezione dei candidati.

La Giunta Musumeci ha, infine, approvato la proposta di ripartizione del Fondo di sviluppo e coesione, la quale – in attesa del definitivo ok atteso da Roma – garantirà la copertura economico-finanziaria per l’assunzione di 300 giovani laureati con contratti a tempo determinato di 3 anni, che andranno a rinforzare gli uffici regionali e locali al fine di contribuire alla progettazione di opere e negli adempimenti per la programmazione dei fondi comunitari e nazionali.

MUSUMECI: “OCCASIONE PER I GIOVANI”

Soddisfatto, naturalmente, il presidente della Regione Nello Musumeci, il quale ha sottolineato come l’avvio della stagione dei concorsi risulterà proficua sia per i giovani lavoratori, che per Regioni e Comuni: “I concorsi costituiscono un’occasione per molti giovani di fare un’esperienza nella Pubblica amministrazione siciliana, sotto organico da qualche tempo dopo i pensionamenti e il blocco decennale delle assunzioni. Nascerà dunque una nuova forza lavoro – le parole del governatore – che si rivelerà parecchio utile negli uffici regionali e comunali”.

Potrebbero interessarti

Catania Live