Palermo, precipitano dal balcone di casa: morto 38enne, ferito il figlio di 4 anni

Un uomo di 38 anni è morto ed il figlio è rimasto ferito dopo essere precipitati dal balcone della loro abitazione di Palermo nel pomeriggio di domenica.

Ambulanza
Ambulanza (Catanialive24.it)

Una tragedia che ha sconvolto l’intera Palermo quella avvenuta nel pomeriggio di domenica in via Ausonia, dove un uomo di 38 anni e il figlio di 4 sono precipitati dal balcone dell’abitazione in cui vivevano, un appartamento al sesto piano di un condominio.

All’arrivo dei soccorsi, intervenuti dopo la chiamata di chi ha assistito alla drammatica scena, per il 38enne non c’è stato nulla da fare, mentre il bambino è stato trasportato in ospedale, dove ora è ricoverato non in pericolo di vita. Sul caso sono in corso le indagini degli investigatori che stanno cercando di capire se si tratti di un gesto estremo o di un incidente.

Palermo, precipitano dal sesto piano di un palazzo: morto 38enne, ferito il figlio di 4 anni

Polizia
Polizia (Catanialive24.it)

Nel pomeriggio di domenica, 24 dicembre, un uomo è morto dopo essere precipitato dal balcone della sua abitazione di Palermo insieme al figlio di 4 anni, rimasto ferito. A perdere la vita un professore universitario di Ingegneria di 38 anni.

Secondo quanto appreso da alcune fonti locali e dalla redazione di Fanpage, il 38enne ed il piccolo sono precipitati dalla casa in cui vivevano, un appartamento al sesto pianto di un palazzo in via Ausonia. Il padre è finito sull’asfalto, mentre il piccolo sulla tettoia di un ristorante sottostante che ne ha attutito la caduta.

Dopo la segnalazione di alcuni passanti, sul posto sono intervenuti gli operatori sanitari del 118 che nulla hanno potuto fare per il genitore, deceduto sul colpo dopo l’impatto al suolo. Il bambino, invece, è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Di Cristina di Palermo, dove ora si trova ricoverato. Il piccolo ha riportato vari traumi, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Le ipotesi sull’accaduto

Sul luogo della tragedia è arrivata anche la Polizia di Stato del capoluogo siciliano che ha avviato le indagini e sentito alcuni testimoni per ricostruire quanto accaduto. Secondo il racconto di alcune persone padre e figlio si tenevano per mano, mentre altri affermano che il 38enne sarebbe precipitato nel tentativo di salvare il figlio che si era sporto dal balcone. Non è ancora chiaro, dunque, se si sia trattato di un tentativo di suicidio o di un incidente.

Il 38enne pare vivesse un momento di grande difficoltà dopo la morte della moglie, deceduta circa un anno fa.

Impostazioni privacy