Home Dentro Catania Rapina aggravata ai danni di una donna: emessa la custodia cautelare

Rapina aggravata ai danni di una donna: emessa la custodia cautelare


Redazione

Rapina aggravata ai danni di una donna.Tenta di rubarle l'auto, incustodita e con le chiavi inserite.La vittima ha tentato invano di fermarlo

figlio

Su richiesta della Procura Distrettuale di Catania, G.I.P. del Tribunale di Catania ha emesso una ordinanza di custodia cautelare ai danni di Mario Aurora: presunto autore di una rapina.

Il fatto

L’uomo, classe 1990, è accusato di aver commesso una rapina aggravata ai danni una donna. Il responsabile avrebbe, infatti, sottratto un’autovettura, in Viale Mario Rapisardi, incustodita e con le chiavi inserite. Ma c’è di più: avrebbe anche trascinato per strada la proprietaria che aveva tentato di fermarlo aggrappandosi alla maniglia della portiera. Facendola cadere, poi, rovinosamente per terra.

I fatti risalgono al 2 gennaio scorso.

L’identificazione dell’autore

L’autore del reato, identificato grazie alla presenza di alcune telecamere di videosorveglianza nei pressi del luogo della vicenda. Importante anche la presenza di numerosi filmati che ha permesso la ricostruzione della rapina. Ma anche l’identificazione del presunto autore: Mario Aurora.

Le successive ricerche hanno, poi, permesso di rintracciare il responsabile. Indossava gli stessi indumenti che aveva al momento dei fatti.

Infine, l’autovettura rubata è stata recuperata e poi restituita alla vittima.

Altro tentato furto a Catania


Catania. Arrestati due individui per il reato di tentato furto aggravato in concorso. Uno dei due era sottoposto ai domiciliari.

Il fatto

A seguito di una segnalazione, gli agenti di Polizia sono sono giunti in Via Teocrito. La segnalazione aveva a che fare con un probabile furto in un garage.

Gli operatori, hanno prontamente bloccato i due individui intenti a rovistare all’interno di due autovetture parcheggiate nei box di un condominio. A seguito di una perquisizione personale, rinvenuti due cacciaviti e altri arnesi atti allo scasso. Sequestrati.

Il provvedimento

I due pregiudicati, sono stati arrestati per il reato di tentato furto aggravato in concorso e accompagnati in Questura dove sono stati messi a disposizione dell’A.G.

Inoltre, uno dei due arrestati era già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. Deferito, allora, per il reato di evasione per poi ripristinare la misura.

Potrebbero interessarti

Catania Live