Team DallachiesaBit, 40 mila euro dalla Regione per i Mondiali di Houston

E’ stata una corsa contro il tempo quella intrapresa dal Sindaco di San Giovanni la Punta Nino Bellia e dall’assessore alle politiche scolastiche Piermaria Capuana. Reperire le risorse per consentire ai ragazzi Campioni d’Italia di robotica, del DallachiesaBit dell’I.C. Dalla Chiesa di San Giovanni la Punta, di partecipare e rappresentare la Sicilia nella splendida vetrina mondiale di Houston.

Un lavoro istituzionale che ha trovato la pronta risposta della Regione Siciliana con in testa il presidente Musumeci e l’assessore all’istruzione e alla formazione professionale il prof. Roberto Lagalla.

Che hanno subito accolto la richiesta del Comune di San Giovanni la Punta stanziando un contributo di 40 Milà euro.

Una cifra che permetterà al talento dei ragazzi del DallachiesaBit di volare verso il sogno mondiale.

“Mi preme ringraziare il Presidente della Regione siciliana Nello Musumeci e L’assessore regionale all’istruzione e alla formazione professionale Prof. Roberto Lagalla – afferma il sindaco di San Giovanni la Punta Nino Bellia – Sin da subito ci siamo attivati nel cercare di reperire queste risorse. Da primo cittadino era doveroso attivarsi fin da subito e la risposta e la sensibilità verso questa eccellenza del nostro paese è stata subito racconta con fattività della Regione Sicilia. Una risposta che premia sempre di più il merito dei ragazzi del DallachiesaBit straordinari nel distinguersi e primeggiare tra i tanti istituti nazionali e adesso la possibilità di affrontare una missione unica quella mondiale grazie all’intervento della Regione siciliana”.

Capuana: “Dovere istituzionale per noi”

Felicità e soprattutto soddisfazione per la missione istituzione andata a buon fine espressa.anche dalle parole dell’assessore alle politiche scolastiche Piermaria Capuana: “È stato per noi un dovere istituzionale, considerando l’attenzione dovuta al bisogno di investire a garanzia dei giovani, alimentando il talento di chi rappresenterà la Sicilia e l’Italia in tutto il mondo. Abbiamo preso l’impegno con il sindaco e in meno di 24 ore abbiamo avviato un interlocuzione istituzionale con la Regione siciliana trovando la giusta considerazione. Il nostro è stato un impegno, quello di creare un ponte che potesse collegare l’esigenza ed il bisogno dei giovani e della scuola con i mezzi messi a disposizione dalla Regione siciliana per sostenere questo ambito sogno. Questo è uno dei principi che rappresenta la nostra politica del fare, supportando, sostenendo e investendo sul potenziale del futuro”

Impostazioni privacy