Agrigento, donna muore in ospedale in attesa degli esami clinici: aperta un’inchiesta

È stata aperta un’inchiesta sulla morte di una donna di 70 anni, deceduta in ospedale ad Agrigento: secondo i familiari la pensionata sarebbe rimasta in attesa per ore.

Pronto Soccorso
Pronto Soccorso (Catanialive24.it)

Una donna di 70 anni è deceduta nei giorni scorsi in ospedale ad Agrigento, dove si era recata per un malessere. La pensionata, giunta al pronto soccorso, era in attesa di essere sottoposta agli esami clinici, ma le sue condizioni sono peggiorate ed i medici non hanno potuto far nulla per salvarle la vita.

I familiari hanno presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Agrigento che ha aperto un’inchiesta sul caso. Secondo quanto raccontato dai parenti, l’anziana sarebbe rimasta in attesa dei controlli per circa 5-6 ore, poi la tragedia. Già disposta l’autopsia sulla salma.

Agrigento, 70enne si reca in ospedale per un malessere e muore: aperta inchiesta

Ospedale
Ospedale (Catanialive24.it)

La Procura della Repubblica di Agrigento ha aperto un’inchiesta sulla morte di una donna di 70 anni, deceduta nei giorni scorsi mentre si trovava all’ospedale San Giovanni di Dio del capoluogo di provincia siciliano.

I familiari, che hanno presentato un esposto chiedendo di far luce sulla tragedia, secondo quanto riporta la redazione di Agrigento Notizie, hanno raccontato che la 70enne si era recata al pronto soccorso dopo aver accusato un malessere diffuso. Qui, dopo una prima visita al Triage, secondo quanto sostenuto dalla famiglia, sarebbe rimasta in attesa di essere sottoposta agli esami per diverse ore, cinque o sei.

Purtroppo, però, le condizioni della pensionata sono precipitate ed i medici hanno provato a rianimarla disperatamente. A nulla sono serviti i tentativi: alla fine è stato possibile solo dichiararne la morte.

Sequestrata la documentazione e disposta l’autopsia

Dopo il decesso, i familiari hanno denunciato l’accaduto e la Procura ha aperto un’inchiesta disponendo il sequestro della cartella clinica e tutta la documentazione relativa alla paziente. Inoltre, per far risalire ad eventuali responsabilità, l’autorità giudiziaria ha disposto l’esame autoptico sulla salma che verrà eseguito nei prossimi giorni.

Quanto accaduto ad Agrigento ha riportato alla mente la tragedia che si è consumata nel giorno di Santo Stefano a Mazzarino, in provincia di Caltanissetta, dove una ragazza di 23 anni è morta in ospedale, dove era stata trasportata in seguito ad un malore in casa. Anche in quel caso i familiari hanno presentato un esposto ed è stata aperta un’inchiesta.

Impostazioni privacy